Archivio tag: tapparelle

Bonus fiscale tapparelle avvolgibili schermature solari.

Come usufruire delle detrazioni fiscali per ristrutturazione edilizia e risparmio energetico?

Le tapparelle sono considerate delle vere e proprie schermature solari e componenti di arredo. Essendo applicate sull’ involucro edilizio totale di schermatura degli infissi e classificate come chiusure-mobili-oscuranti-tecniche possono tranquillamente essere portate in detrazione.

Pertanto gli avvolgibili rientrano nelle detrazioni fiscali per ristrutturazione e per risparmio energetico, potendo recuperare una buona parte della spesa effettuata in fase di dichiarazione dei redditi. Come riportato nella legge sono ammissibili, al fine di ottenere l’agevolazione fiscale, spese per “interventi relativi alla riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente, estendendo la detrazione anche all’acquisto e posa in opera di schermature solari.

La detrazione può essere richiesta anche se si effettua il montaggio fai da te in prima persona, senza l’ausilio di nessun tecnico o azienda specializzata quindi con un ulteriore risparmio.

Attualmente è previsto dalla legge (decreto legge n. 83/2012) che il 50% (ristrutturazione) o il 65% (risparmio energetico) dell’imponibile della spesa sostenuta venga recuperato in 10 anni, entro il 31 dicembre 2019, senza proroghe ulteriori del governo il bonus sarà pari al 36% negli anni successivi.

Per l’applicazione corretta della detrazione, una volta effettuato l’ordine online, si dovrà indicare come pagamento Bonifico Bancario. Successivamente bisognerà specificare allo store online di quale detrazione si vuol usufruire, quindi l’azienda invierà la copia della Fattura con la numerazione attribuita. Il Bonifico dovrà essere eseguito facendo riferimento al numero della fattura e spuntando dal menù a tendina della banca online (o indicando all’ incaricato in caso di Bonifico fatto allo sportello) l’opzione con legge per la riqualificazione energetica o per la ristrutturazione edilizia.

Per la riqualificazione energetica è necessario allegare l’attestazione del valore Gtot della trasmittanza termica, del materiale acquistato, da richiedere in fase di ordine.

Infine tutta la documentazione cartacea sarà da inviare all’Enea in caso di risparmio energetico, se si tratta invece di ristrutturazione, basterà presentare al caf o al proprio commercialista la fattura e la copia del bonifico.

Alla detrazione possono accedere proprietari di singole unità immobiliari e familiari o anche i condomini in caso di parti comuni di edifici.

Acquista online su Rogiamstore le tapparelle e risparmia con le detrazioni fiscali per ristrutturazione!

Tapparelle: come sono fatte e a cosa servono?

Tapparelle come sono fatte e a cosa servono? La Tapparella è una persiana avvolgibile che oscura la finestra o la porta finestra impedendo al sole di filtrare all’interno della casa. Qualora utilizzata nei negozi, invece, si chiama serranda. Infine, da molti è conosciuta anche come avvolgibile, proprio per la sua caratteristica di ripiegarsi su se stessa, di avvolgersi, quando viene chiusa.
La tapparella non solo impedisce al sole di entrare, ma rappresenta anche una seconda chiusura rispetto al vetro delle finestre. A seconda del materiale con il quale è realizzata, può quindi rappresentare una protezione in più per la casa.

Tipologie di tapparelle

Esistono tipologie di tapparelle per ogni esigenza. In commercio, infatti, si trovano tapparelle antigrandine, coibentate, blindate, orientabili, per il risparmio energetico… insomma, adatte a diverse realtà abitative, ad arredamenti e stili personali e soprattutto a differenti budget.
Di seguito quindi una veloce panoramica delle differenti tipologie di tapparelle in commercio, specificando per ognuna quelli che sono i pregi e a quali esigenze particolari rispondono.

Tapparelle in PVC

Il PVC è un materiale leggero e resistente che permette un’ottima delicatezza di manovra e la silenziosità di esercizio. Queste caratteristiche, insieme all’economicità del prodotto, rendono le tapparelle in PVC estremamente attraenti per tutti. Le tapparelle in PVC possono prevedere pesi al metro quadro differenti – più si sceglie un prodotto pesante, maggiore robustezza si garantirà alla tapparella. Questo elemento è da prendere attentamente in considerazione perché un maggiore peso al metro quadro garantirà anche una risposta più efficace in termini di resistenza agli agenti atmosferici, quali la grandine, e ai tentativi di malintenzionati di intrusione nell’abitazione.

Tapparelle indeformabili in PVC e fibra di vetro

La caratteristica più importante di questa tipologia di prodotto appare evidente già dal nome, ovvero l’indeformabilità. L’essere realizzata in fibra di vetro permette infatti alla tapparella di mantenere inalterata la sua forma. Questo mette quindi al riparo dal rischio di vedere la tapparella imbarcarsi, ovvero piegarsi verso l’interno. L’essere indeformabile, inoltre, evita distorsioni dannose ed antiestetiche. Le tapparelle che uniscono la fibra di vetro permettono un’ampia scelta di colori, che non ha effettivamente alcun vincolo e l’utilizzo per grandi dimensioni. Non necessita di rinforzi in ferro.
Poiché non sono aggredite dalla salsedine, le tapparelle in PVC e fibra sono la scelta perfetta anche per le abitazioni in località marittime.
All’interno della tapparella indeformabile è presente una camera d’aria interna che ne migliora le prestazioni in termini di isolamento acustico e termico. Tali tapparelle esistono anche nella versione bicolore, presentano quindi un colore interno differente da quello esterno. Tale soluzione permette ancora di più di esprimere i propri gusti personali in termini di arredamento.


Tapparelle in alluminio coibentato

Le tapparelle in alluminio coibentato hanno il pregio di essere particolarmente leggere in fase di manovra e di essere un prodotto economico ma sicuro al tempo stesso. Il fatto di poter essere realizzate in vari colori e con doghe di diversa misura lo rende una tipologia di tapparella estremamente personalizzabile.
Le tapparelle sono coibentate con un’ecologica schiuma poliuretanica, la cui densità può variare.
Il grande valore aggiunto di questo tipo di tapparelle è che non necessariamente si devono sostituire le guide già presenti in casa. E’ infatti possibile dotare le tapparelle in allumino di un tappo laterale ferma-doga “a scarpetta”.

Tapparelle in allumino estruso

Fanno parte di questo tipo di tapparelle sia quelle orientabili che quelle blindate.
Le prime, ovvero quelle orientabili, coniugano la funzionalità di una persiana a lamelle con la praticità dell’avvolgibile. E’ così garantita la possibilità di decidere completamente il mix di luce e aria da garantire alla stanza in ogni momento. Il design moderno è inoltre il valore aggiunto delle tapparelle in alluminio orientabili, che sono anche sicure e facilmente installabili.
Se però la sicurezza offerta dalle tapparelle orientabili non fosse sufficiente, è possibile installare una tapparella blindata a garanzia della sicurezza dell’abitazione.

Tapparelle blindate in acciaio coibentato

Anche in questo caso la leggerezza di manovra e l’alta possibilità di personalizzazione sono delle caratteristiche importanti del prodotto, insieme all’ovvia garanzia di essere blindate.
La coibentazione anche in questo caso è realizzata con la schiuma poliuretanica. Le Doghe, in acciaio, sono auto aggancianti e sono dotate di tappi laterali per prevenirne lo scorrimento laterale.

Scopri tutte le tipologie di tapparelle su www.rogiamstore.com e risparmia!


Tapparelle incastrate cosa fare per sbloccarle.

Quando ci si trova dinanzi alla situazione delle tapparelle incastrate cosa fare per sbloccarle? Le cause possono essere molteplici e le soluzioni fai da te indicate, oltre ad essere molto rapide vi aiuteranno a risparmiare del tempo e del denaro.


Quali sono le principali cause di una tapparella incastrata?


Corde, cinghie e cordini rovinati o spezzati.

Uno dei cordini che legano la tapparella al rullo di avvolgimento potrebbe essere spezzato o rovinato ed impedire il rotolamento corretto. La soluzione piu’ facile è sostituire il cintino e le cinghie. In questi casi suggeriamo l’ inserimento alternativo delle molle in acciaio di attacco al rullo.


Cordino di sollevamento rovinato o bloccato.

In questo caso bisogna aprire il cassonetto e verificare che il cintino che si avvolge attorno alla puleggia (ruota) non sia incastrato o usurato, in questo caso basta cambiarlo o liberarlo. Oppure potrebbero esserci dei problemi all’interno dell’avvolgitore, quindi aprilo e verificare se si sono formati dei nodi.


Stecche della tapparella rotte o fuoriuscite dalla guida di scorrimento.

Può succedere soprattutto con tapparelle che non hanno tappi laterali che le guide si sfilino lateralmente nelle guide o nella parte superiore fra l’invito della guida e il rullo. Bisogna semplicemente aprire il cassonetto e poco alla volta sollevare la tapparella fino a quando non si trova l’inceppamento. Potrebbe in questo caso essere necessario cambiare il telo con un avvolgibile dotato di tappi laterali, poiché la dinamica potrebbe ripresentarsi ed essere quindi un difetto iniziale dei ganci montati sulla tapparella. Potrebbe essersi rotta o spezzata una stecca nella parte del gancio o lateralmente, in questo caso si può sostituire o sfilarla e se in buone condizioni(dalla parte del gancio) inserirla nella parte superiore del cassonetto, non essendo visibile, oppure toglierla e verificare se si arriva comunque ad agganciare la tapparella al rullo. La rottura della stecca potrebbe essere il segnale che bisogna cambiare totalmente il telo dell’avvolgibile.


Rullo deformato o tappi paracolpi incastrati.

Il rullo potrebbe essere deformato o non in sede. In questo caso si deve liberare il rullo dalla tapparella facendola scendere tutta e verificare se è tutto a norma nel cassonetto, sia dalla parte della puleggia sia dalla parte opposta alla manovra. Il Rullo potrebbe essersi sganciato o non essere in asse, pertanto vanno verificati gli agganci ed eventualmente sostituirli. In alternativa potrebbero essersi rovinati i tappi paracolpi presenti alla fine del terminale della tapparella avvolgibile o essere del tutto mancanti e quindi la tapparella rientra tutta nel cassonetto. In questo caso la soluzione migliore è aprire il cassonetto, abbassare la tapparella con calma e montare dei nuovi tappi paracolpi.


Filo del motore elettrico o residuo di muratura incastrato.

In presenza di questa casistica bisogna staccare prima la corrente elettrica e poi liberare il filo del motore per tapparelle incastrato verificando che non si sia lacerato. Per evitare l’incastro in fase di motorizzazione della tapparella cercare di rendere il filo del motore quanto più stretto possibile. In seconda battuta potrebbe essersi incastrato anche un residuo di muratura fra il rullo e la tapparella o all’ ingresso dell’invito delle guide.

Naturalmente dopo aver verificato tutte le soluzioni possibili non resta che sostituire gli avvolgibili ed in questo caso consigliamo l’acquisto di tapparelle online e accessori tapparelle per sostituzione su Rogiamstore per un risparmio garantito e di qualità.

Come telecomandare una tapparella avvolgibile già motorizzata

Ti sei mai chiesto come telecomandare una tapparella avvolgibile già motorizzata?

In caso di motore per tapparelle già presente e nel caso necessiti di installare un telecomando escludendo la pulsantiera, non dovrai far altro che installare una centralina esterna al motore per avvolgibili e tramite l’utilizzo di un telecomando potrai movimentare la tua tapparella.

 

Nell’ immagine seguente puoi vedere come si installa la centralina per tapparelle elettricamente:

Qui di seguito invece riportiamo la regolazione e l’aggiunta del telecomando alla centralina:

Per le due operazioni seguendo le facili istruzioni bastano pochi secondi:

Per la regolazione togliere la corrente e riaccenderla, si udirà un segnale acustico, in meno di 4 secondi premere il tasto P2

Dopo il segnale acustico premere la salita (si udirà 3 volte il segnale acustico), in questo modo è stata settata la salita.

Premere la discesa (si udirà 3 volte il segnale acustico), la discesa è stata settata

Per aggiungere un telecomando collegare la corrente, premere P2, dopo il segnare acustico premere P2, dopo un altro segnale acustico premere P2, se senti il segnale acustico 3 volte il telecomando è stato aggiunto.

Qualora volessi utilizzare sia la pulsantiera che il telecomando, esistono delle centraline particolari a cui si collega il motore e a cui farà riferimento un telecomando wireless.

Di seguito alleghiamo uno schema orientativo di come si installa elettricamente la centralina:

Istruzioni per cancellare, memorizzare o inserire un telecomando tapparelle.

Il telecomando per tapparelle in dotazione viene consegnato già memorizzato con la centralina e con un solo canale inserito, volendo il telecomando può arrivare fino a 10 canali, nel caso in cui si debba aggiungere un telecomando nuovo o per esigenze particolari, seguire le seguenti indicazioni:

  • CANCELLARE IL TELECOMANDO: premere il TASTO NASCOSTO PROG sul retro del telecomando e dopo il tasto STOP.
  • MEMORIZZARE IL TELECOMANDO : premere il tasto sulla centrale il led si accende e il motore fà un movimento, ora premere il tasto STOP del telecomando ,si sente un bip-bip che indica telecomando appreso (se si sente un bip lungo vuol dire che quel telecomando era già appreso e viene cancellato )
  • INSERIRE UN TELECOMANDO AGGIUNTIVO: premere il TASTO PROG (nascosto sul retro) di un telecomando già registrato,si sentirà un bip e un movimento della tenda , premere il tasto STOP del telecomando o canale da registrare.
  • AGGIUNGERE UN CANALE AL TELECOMANDO per farlo diventare un due, tre ….fino a dieci canali, in questo modo ogni canale può comandare un motore diverso: per modificare il numero dei canali sul telecomando : premere assieme i tasti CH+(davanti) e CH – (dietro in basso nascosto) per circa 10 secondi ( sul telecomando si accende un puntino blu e attendere che appaia un numero sul display), selezionare il numero di canali desiderati con CH+ , premere tasto STOP.

Questa è una centralina dalla dimensione ridottissime con telecomando già memorizzato. Avrai la possibilità di comando a muro tramite pulsantiera ed è compatibile con tutti i motori meccanici per tapparelle in commercio;

Interessante la possibilità di inserire la centralina nelle scatole porta interruttori a muro.

Per ulteriori informazioni su come rendere radiocomandato un motore per tapparelle o acquistarlo vai su www.rogiamstore.com la qualità al miglior prezzo.

Tipologie di pulsanti per motore per tapparelle avvolgibili

Tipologie di pulsanti per motore per tapparelle avvolgibili

Per automatizzare una tapparella avvolgibile, è opportuno come prima opzione acquistare un motore per tapparelle da collegare direttamente ad una pulsantiera a muro.

Pulsanti per motori per tapparelle: quali tipologie esistono?

La classica pulsantiera prevede il pulsante di salita e discesa, consigliamo sempre di acquistare pulsantiere con comando uomo-presente (significa che deve esserci qualcuno che tiene premuto, per questioni di sicurezza, poiché la maggior parte dei motori elettrici tapparelle non hanno il rilevamento ostacolo). Esistono anche tipologie di pulsanti che è possibile premere solo una volta per poter alzare o abbassare la tapparella in automatico.

kit tapparelle elettriche

Per evitare di fare tracce nel muro e comunque rendere elettrica la tapparella sono in commercio dei kit tapparelle elettriche costituiti da una centralina che si collega al motore elettrico per tapparelle e un telecomando o una pulsantiera esterna (disponibile anche in più canali). La funzionalità è che sia il telecomando che la pulsantiera da parete prevedono un meccanismo per poterle appoggiare a muro e utilizzarli solo in caso di necessità per evitare che si perdano.

Esistono anche delle pulsantiere per movimentare le tapparelle in sostituzione del foro del vecchio avvolgitore.

Ovviamente tramite opportuni collegamenti elettrici è possibile automatizzare anche più tapparelle con un solo pulsante che sia esso di una pulsantiera o di un telecomando wireless.

Scopri online tutta la gamma di prodotti su Rogiamstore e risparmia!

Tapparelle pvc con fibra di vetro: le tapparelle in plastica non sono più le stesse!

Nella scelta delle tapparelle, che servano per nuove installazioni o sostituzioni di vecchi avvolgibili, la scelta è davvero ampia: ne esistono di materiali e profili diversi per soddisfare qualunque tipo di esigenza. Le classiche tapparelle in PVC sono realizzate con materiale plastico di alta qualità ed hanno un peso al metro quadro tra i 4.5 e i 5.5 Kg. A questa tipologia di avvolgibili viene applicato un rinforzo metallico ogni 4 stecche per proteggerne la tenuta ed evitarne l’imbarcamento. Online è facile acquistare le tapparelle in PVC a prezzi competitivi perché sono le più vendute poiché facili da installare ed imbattibili in termini di praticità.

Una novità nel settore delle tapparelle in pvc sono le  tapparelle pvc con fibra di vetro .

Si tratta di tapparelle in plastica realizzate con profilo rinforzato da fibra di vetro con un peso di quasi 7 Kg al metro quadro. Questo materiale rende la tapparella solida, robusta, indeformabile e resistente anche a grandine ed ammaccature, inoltre, la parte esterna del profilo è ricoperta da una pellicola trasparente che ne tutela il colore e lo protegge dagli agenti atmosferici e dallo smog. In più resistono ed isolano dal calore grazie alla bassa trasmittanza termica.

Tutte queste caratteristiche fanno di questo prodotto di ultima generazione un articolo unico nel suo genere in grado di garantire la maneggevolezza delle tapparelle in plastica ed insieme la resistenza degli avvolgibili in alluminio coibentato o in acciaio.

E per esigenze estetiche particolari esistono le tapparelle in PCV bicolore personalizzabili nei colori interno ed esterno del profilo per armonizzarsi perfettamente con i tono interni ed esterni degli ambienti.

Scopri le tapparelle pvc con fibra di vetro rinforzate a prezzi davvero convenienti online!

Avvolgitore per tapparelle: pratico e adattabile ad ogni stile.

avvolgitore per tapparelle con placche colorate

L’avvolgitore per Tapparelle è adatto in caso di nuove installazioni, ristrutturazioni o sostituzioni del tuo vecchio avvolgitore per tapparelle. Si installa nell’apposita cassetta a muro, contenente il cintino, ed è indispensabile per il sollevamento di tapparelle avvolgibili con manovra manuale.

L’avvolgitore Kliko è un prodotto universale, pratico e resistente caratterizzato da un design essenziale e moderno che lo rende adattabile a tutti gli ambienti. Inoltre, la possibilità di scegliere il colore della placca di rivestimento lo rende esteticamente elegante e in linea con tutti gli stili di arredo.

Cosa troverai all’interno della confezione dell’avvolgitore per tapparelle?

Il kit avvolgitore, disponibile nelle versioni per 6 e 12 metri di cinghia, comprende tutti gli accessori per procedere ad un’installazione fai da te.

  • Cassetta per avvolgitore plastificata;
  • Una Placca Standard in acciaio inox da 165 mm;
  • Una Placca Universale copri avvolgitore con clips in plastica disponibile in 5 colori a scelta tra: Bianco, Avorio, Nero grafite, Alluminio satinato e Ottone.

Il montaggio delle placche colorate è facilitato da un sistema brevettato a scatto senza viti che permette di compensare le differenze di muratura.

Ti ricordiamo che la manovra manuale con sollevamento a cinghia è consigliata per movimentare senza sforzi tapparelle avvolgibili con un peso massimo di 30 kg. Superata tale portata si consiglia l’installazione di un motore per facilitare la movimentazione della tapparella.

E tu quale sistema utilizzi per sollevare le tue tapparelle?

Bisogno di privacy? Scopri il cassonetto per esterno con tapparella!

Cassonetto per esterno con tapparella integrata

Spesso quando si acquista una nuova casa o in fase di ristrutturazione bisogna far fronte alla necessità di installare tapparelle avvolgibili che non erano state previste al momento della costruzione.

Per evitare di andare incontro alla realizzazione di opere murarie, è nata una soluzione che prevede un monoblocco facilissimo da installare completo di tutto il necessario  per oscurare le tue finestre. Si tratta di un cassonetto esterno in alluminio pratico e funzionale che, grazie alla sua particolare applicazione nel vano finestra,  permette di garantire alla tua abitazione: privacy, oscuramento, protezione termo-acustica.

Il sistema ideale per movimentare il cassonetto per esterno è la manovra motorizzata, che agevola l’apertura e la chiusura della tapparella e ti permette di evitare gli sforzi.

Esistono vari tipi di applicazione, sia in luce che fuori luce (in larghezza e in altezza), per adattare il cassonetto a diversi tipi di montaggio o soluzioni tecniche.

Cosa comprende questo cassonetto per esterno?

Il monoblocco è composto da:

  • Cassonetto in alluminio: di varie forme, dimensioni e colori, contenente tutti gli accessori già montati dal produttore;
  • Tapparella: a scelta tra alluminio, acciaio e PVC;
  • Guide di scorrimento: realizzate su misura a seconda del profilo della tapparella scelta.

Nelle foto sono presenti alcune delle diverse soluzioni di montaggio del cassonetto per esterno, tra le quali potrai scegliere quella che più si adatta alle tue esigenze.

Tapparelle coibentate: cosa sono e perché sceglierle?

tapparelle coibentate

 

Si sente spesso parlare di coibentazione all’interno delle tapparelle o di cassonetti per tapparelle, ma di cosa si tratta esattamente?
Facciamo un po’ di chiarezza: lo scopo delle tapparelle coibentate è quello di garantire un perfetto isolamento termo-acustico ed impedire scambio di calore e vibrazioni tra l’ambiente interno e l’esterno.
La coibentazione si può realizzare con diversi tipi di materiale: poliuretano espanso, lana di vetro, fibra ceramica, lana di roccia, sughero, poliestere espanso.

La coibentazione è sempre più utilizzata dalle aziende in ambito domestico, poiché esiste una Direttiva Europea 2002/91/CE, che stabilisce la presenza di canoni di efficienza energetica nelle nostre case sin dalla fase della realizzazione.

Come sono realizzate le Tapparelle coibentate?

Nel caso specifico delle tapparelle, la coibentazione consiste in uno strato di schiuma di poliuretano espanso ecologico, inserito all’interno delle stecche di alluminio o acciaio che compongono la tapparella. Questo permette di limitare che il flusso termico dall’ambiente interno vada verso l’esterno e di impedire che questo penetri nell’edificio.

Esistono anche alcune tipologie di tapparelle avvolgibili in alluminio e acciaio composte da un particolare tipo di coibentazione: la schiuma di poliuretano espanso ad “alta densità”.
Questo significa che la schiuma presente all’interno delle stecche, essendo molto più compatta e resistente, conferisce a queste tapparelle un maggior isolamento termico e acustico rispetto ai modelli standard.

La coibentazione è la soluzione ideale per garantire alla tua abitazione un perfetto isolamento e un elevato comfort termico sia in estate che in inverno.

Guide per tapparelle con spazzolino antivento e antirumore

Guide per tapparelle con spazzolino anti vento e anti rumore

Il rumore delle tapparelle che sbattono per il forte vento non ti fa dormire?

Per evitare un’eccessiva e fastidiosa movimentazione della tapparella, è consigliabile sostituire le tue vecchie guide di scorrimento scegliendo quelle dotate di spazzolino interno, le quali esercitano una funzione antivento e antirumore.

Generalmente realizzate in alluminio estruso, le guide di scorrimento per tapparelle, sono disponibili in numerosi modelli e profili per adattarsi ad ogni tipologia di tapparella avvolgibile.
La loro funzione principale è quella di agevolare lo scorrimento della tapparella durante la sua movimentazione in salita e in discesa.

guide per tapparelle applicazioni

Come installare le guide per tapparelle?

Installare fai da te le guide per tapparelle è semplicissimo, ti basterà fissarle con delle viti o con del silicone:

  • Ad incasso o in luce appoggiandole direttamente sul muro, in caso di nuove installazioni o sostituzioni;
  • Sovrapponendole ad incasso alle guide in ferro zincato già esistenti.

Inoltre è necessario che le guide presentino, nella parte interna del cassonetto, una particolare curvatura per facilitare l’inserimento e lo scorrimento della tapparella.